Gli stimoli dell’internet #1

IMG_3084.JPG-02

Negli ultimi mesi ho riscoperto i benefici di una coscienziosa e costante ricerca di materiali interessanti online.
Dico la verità, mi ero un po’ arresa al tanto declamato declino del giornalismo al punto di non prendere neanche più in considerazione l’idea di comprare un quotidiano.

Continua a leggere “Gli stimoli dell’internet #1”

Annunci

Racconti e foglie. #Artigianidelleparole17

IMG_3059

Negli ultimi mesi mi sto dedicando maggiormente alla lettura di racconti e alla scoperta di maestri nell’arte della short story per tutta una serie di motivazioni concatenate e non. Quando Langue&Parole mi ha chiesto di pensare ad una parola che mi facesse pensare all’autunno, ho pensato a foglie – in realtà prima ho pensato ‘deo gratias, la tortura è finita’, ma era troppo lunga -.

Cos’è che unisce racconti e foglie? E’ la mia quasi-ossessione per le coincidenze.

Perché foglie? Salinger potrebbe essere la risposta più breve.

Giorgio Vasta nella postfazione de I Giovani di Salinger (edito Il saggiatore) propone un’immagine molto suggestiva di cosa significhi leggere Salinger: “Mentre la lettura procede, un uomo – non so chi, lo vedo di spalle – penetra nella radura e con un rastrello scuote il mucchio di foglie, le sparpaglia, le dispone ordinatamente a ricoprire lo spazio concentrandosi sui piccoli crateri da cui affiorano gli arbusti, così che neppure un centimetro quadrato resti nudo.”

Continua a leggere “Racconti e foglie. #Artigianidelleparole17”

Qual è il tuo libro preferito?

IMG_28761

Mi sono chiesta spesso cosa significhi l’espressione “libro preferito”, e dal momento che non ho mai fatto segreto della mia passione per la lettura, ed adesso gestisco anche una pagina in cui scrivo di libri, mi son trovata spesso a dover rispondere a quella Fatidica Domanda.
La FD* è per me un’arma a doppio, facciamo triplo, taglio; ho 24 anni e di libri ne ho letti abbastanza da sapere quanto sia difficile scegliere il prescelto, quello , proprio quel libro , quello che significhi qualcosa per te, ma eventualmente anche per altri, che potrebbero malauguratamente reputarti una persona degna di fiducia e spendere soldi per comprare il tuo “libro preferito”.

“E perché sarà così difficile scegliere”, ti dice chi non ha l’abitudine di leggere, “alla fine, quando un libro ti colpisce, lo sai“. E quel lo sai ha un po’ il tono del “quando lo troverai, lo saprai!” in riferimento a vestiti in pizzo damascato del peso specifico di un cucciolo di elefante all’interno  di programmi culturalmente elevati quali Abito da Sposa Cercasi. Ma la realtà è che la strada del lettore è costellata da moltissimi è lui, lo so di carattere, dimensione e tono completamente diverso, un arcobaleno di vestiti da sposa.

Continua a leggere “Qual è il tuo libro preferito?”